Tags

, , , , , , ,

Avete mai desiderato un pomodoro, o una melanzana, che abbia un sapore diverso da acqua solida e colorata? O che non vi lasci insoddisfatti dopo averlo mangiato? Io si, putroppo molte volte. Ho bisogno di appagare la gola, non solo la vista. La frutta e la verdura comperata al supermercato – sia in Italia che a Londra – non credo venga trattata molto bene, e il sapore ne risente. Almeno in Italia le mele non soffrono di rachitismo e le pere si possono mangiare dopo alcuni giorni dall’aquisto, non mesi.

Passo le vacanze estive in Sicilia a Settembre, causa due matrimoni che si faranno ricordare per un bel po’ di anni (grazie Ilaria e Renate). Lì mi ricordo che è ancora possibile nutrirsi di cibi semplici e saporiti.

Cibi che si mangiano aggiungendo un filo d’olio di oliva, sale, pepe. Cibi che non hanno bisogno di essere ricoprti di formaggio fuso per diventare appetibili. Esistono, quindi. Good news.

L’altra rivelazione delle vacanze sono stati gli arancini. Il Lord ed io abbiamo deciso di non lasciare passare un giorno in Sicilia senza mangiarne uno. I migliori li abbiamo trovati alla pasticceria San Carlo di Palermo. Li ho preparati anche a casa più di una volta. Qui trovate il blog con la ricetta: https://italiangirlinlondon.com/2012/11/10/arancini-dummy-proof-version/

Il destino mi è venuto incontro al mio ritorno a Londra, infilando nellla buca delle lettere un depliant di Abel and Cole. La solita trovata radical chic, ho pensato, una scatola microscopica piena di quei broccoli venduti al mercato dei contadini a £4.99 cad. Ci mancherebbe che non fossero buoni!

Mi lascio tentare dal box di prova, incentivata dal fatto che fare l’ordine on line e’ facile, il primo box costa £13.00, e con il primo ordine si riceve un libro di cucina in regalo. Una donna di marketing come me non può resistere ad una bella offerta tentatrice. Opto per il box di base, solo verdura. Sono passate 6 settimane da quella decisione e posso dire con certezza che mi ha cambiato la vita. I motivi sono semplici:

– Mangio più verdura e non devo scervellarmi su cosa/ come cucinare qualcosa di semplice e salutare. Ho SEMPRE qualcosa di fresco in casa. Il mio frigo ha smesso di piangere

– Frutta e verdura sono di stagione, selezionate accuratamente e raccolte quando sono mature. Quindi saporite. Non troverete nel box le fragole a gennaio. Le patate, in compenso, sono disponibili sempre, se le volete.

– Vi mandano una bozza con i prodotti che troverete nella prossima consegna. Se qualcosa non vi piace lo potete sostituire con un’altra radice/ legume/ prodotto della terra

– Il libro di cucina è il libro più utile che abbia mai usato. Viene solo dopo il Ricettario Carli e Il Cucinone. E’ un libro pensato per gente con poco tempo, pochi ingredienti e che non ha idea della differenza tra cavolo cappuccino e broccoli

– Con la consegna arriva anche la spiegazione su come lavare e conservare i prodotti

– Vi fanno provare alcuni prodotti gratis, tipo latte, uova. Oggi e’ stato il turno di un bel pane fresco.

Non vi voglio annoiare e spiegare I dettagli. Guardate il sito, è a prova di dummies www.abelandcole.co.uk/

Dopo 6 settimane conosco almeno 4 nuovi tipi di verdure e come cucinarli, porto il pranzo a lavoro molto più spesso e di conseguenza sono un pochino più ricca. I risparmi sono stati già reinvestiti. No, non in un fondo d’investimento che punta ai mercato emergenti, ma in un abito di Jenny Packham, ultima aggiunta al fondo d’investimento “matrimoni degli altri”. Durerà più a lungo.

Have you ever wanted to eat a tomato or an aubergine tasting better than coloured 3D water? Fruit and vegetables sold in the supermarket – both in Italy and in London – do not get treated very well. And their flavours reflect the way they have been treated. At least if you live In Italy and buy apples, they are going to be bigger than a ping-pong ball and will not suffer from rachitism. If you go for pears, you will be able to savour them within few days, not months.

 

I had my eureka moment at the end of September, holidaying Sicily, where I attended two very memorable weddings (thanks Ilaria and Renate) and I realized that it is still possible to eat simple and tasty food; the type of food that needs only few drops of good olive oil, a pinch of salt and pepper to reveal its flavours, not food that becomes appetizing thanks to a pile of melted cheese. That type of food exists in generous amount, which is good news.

The other discovery from heaven was arancini. The Lord and I have tried them in every single place we visited during our Mediterranean holiday and made sure to have at least one a day. The best one we had was in Mondello at the Pasticceria San Carlo.

I tried to replicate this magic food in my kitchen. If you want to do so, take a look at this post: Follow this link if you want to bring the sun and the magic flavors of Sicily in your kitchen. See how to make them https://italiangirlinlondon.com/2012/11/10/arancini-dummy-proof-version/

 

Back in rainy and cold London the destiny knocked at my door in the form of a leaflet from Abel and Cole. My first thought: “Here is another eco/innovative/ life changing product for radical chic people. The same people who enjoy spending £ 4.99 on a microscopic broccoli at the Farmer’s Market up the road. Not for me”. 
Despite my initial impression, I gave it a try, encouraged by the user-friendly website, the reasonable tag price – a week supply of vegetables costs £ 13.00 – and a free cookbook. 
A marketing woman like me cannot resist a good deal.

I opt for the basic box. It arrives on time.

 

It’s been six weeks since that decision and I am not afraid to say that it changed my life.

– I eat more vegetables and I do not think about what/ how to cook something simple and healthy. My fridge has stopped crying

– Fruit and vegetables are seasonal, carefully selected and local. You will not receive strawberries in January. Potatoes, on the other hand, are always available, but only if you want them

– The cookbook is one of the most useful tool I have in my kitchen. In my personal chart, it comes second only to Il ricettario Carli and Il Cucinone. It is a book designed for people with little time, a few ingredients and has no idea of the difference between cabbage and broccoli

– The delivery comes with a leaflet explaining how to wash and store products

– Today I got a fresh loaf bread. They encourage you try some free products, such as milk and eggs.

 

All the relevant info on their dummy-proof web site:www.abelandcole.co.uk/

In 6 weeks I got to know and cook 4 new vegetables. I bring my lunch to work more often and therefore am a bit richer. The savings have already been reinvested. No, not in a high yield emerging market fund, but in a dress by Jenny Packham, the latest addition to my long term investment fund called “marriages of friends”


.

Advertisements