Tags

,

Fulham, sono le sette di sera. Aspetto l’autobus per tornare a casa, in questo giorno freddo, ventoso e infrasettimanale. Uno sconosciuto aspetta alla fermata come me, mi guarda e mi dice, per rassicurarmi: “L’autobus arrivera’ presto, non ti preoccupare”. E io gli rispondo “Speriamo”. Lui non si lascia scappare l’occasione di chiedermi se sono Italiana – il 60 per cento delle mie conversazioni iniziano in questo modo – e io gli rispondo cortesemente. Seguono le solite domande, che come al solito includono:

1- da che parte dell’Italia vieni?

2- da quanto tempo vivi a Londra?

3 – lavori qui?

4 – non ti manca l’Italia?

5 – ti raccontano della loro esperienza in Italia, che di solito include coste tipo: cibo buonissimo, bei paesaggi, donne stilose, uomini arroganti, dipende se chi ti parla e’ uomo o donna

E poi lui aggiunge: “Se sei del Nord o voti Berlusconi o voti lega Lombarda”. Bene, mi sono detta, e ho spiegato che non avrei votato per nessuno dei due. Lui mi guarda incredulo, e finalmente il bus appare. Sono salva e mi posso sottrarre ad una conversazione strana. Le elezioni sono alle porte, e lo sanno bene anche qui.

Ho espresso la mia preferenza ieri sera e l’ho imbucata oggi.

Non mi sono tappata il naso, non ho votato scheda bianca, ma ho provato un gran senso di pesantezza. Non faccio la cosa piu’ naturale, che sarebbe quella di unirmi al coro di lamentele, ma uso questa pagina per chiedere qualche consiglio ai nostri aspiranti o consumati politici:

Se volete farvi eleggere, per favore, smettete di dirci che volete essere al servizio del cittadino. Se davvero foste al servizio del cittadino, I vostri contatti sarebbero disponibili e reperibili su Google, solo inserendo il vostro nome e titolo, come avviene in Inghilterra. Qui gli MP sono contattabili e ricevono il loro elettorato in certe ore prestabilite alla settimana. Come I professori universitari.

Per favore, smettetela di usare frasi fatte senza senso. I messaggi servono a comunicare. E smettetela di sottovalutare I vostri elettori. I geni della comunicazione che hanno concepito slogan come

Uno di voi

Al servizio del cittadino

Una scelta di campo

Andrebbero radiati dalla professione.

L’altra cosa che non finisce mai di intrattenermi sono le foto.origin_5496779686

Questi candidati conoscono l’esistenza delle luci? Non dico abusare di Photoshop e seguire le orme di Berlusconi, ma un po’ di aiuto delle luci, che vi faccia sembrare piu’ simpatici e meno impiegati delle poste non farebbe male.

Sono superficiale perche’ mi fermo alle apparenze e ai colori, ma se invece guardo alla sostanza e leggo il loro programma politico, balza all’occhio che nelle liste per gli Italiani all’estero non si parla mai di Italia.

Vorremmo tutti l’abolizione dell’IMU, ma a quanti possono interessare piu’ scuole Italiane all’estero? O la riconversione della pensione straniera in quella italiana, visto che tanto accade gia’?

A me personalmente interessa che chi vive in Italia stia meglio – un po’ perche’ egoisticamente mi piacerebbe tornarci – un po’ e perche’ la situazione attuale e’ oggettivamente difficile e non sembra essere in via di miglioramento.

Mi fermo qui, senza elencare tutte le cose ingiuste e insensate, tanto le conosciamo troppo bene.

Dunque ho votato, con pesantezza, nessuna illusione, poche speranze e per candidati che mettono nei programmi obiettivi che non condivido.

Dentro o fuori dai confine, lo stato di fiducia e’ molto basso.

elezioni-270x238

Advertisements