Tags

, , , , , ,

Per una volta ho deciso di affidarmi all’edizione del venerdì dell’Evening Standard e seguire una delle loro raccomandazioni su cosa fare nel weekend. Eccomi quindi di sabato mattina nelle gallerie West di Somerset House, per una mostra sull’artigianato inglese – promossa dall’accademia del lusso Walpole.

Dall’arte di fare le scarpe a mano, alla stampa con criteri tradizionali, passando dalla maglieria, gli orologi e il vetro soffiato, ho avuto l’occasione di vedere straordinari prodotti finiti e tutte le fasi di lavorazione che li rendono possibili. E’ affascinante e ipnotico osservare gli artigiani al lavoro: pazienza, cura, manualita’, dedizione. Le lunghe ore che danno vita ad un prodotto di eccellenza sono tutte racchiuse nei movimenti regolari e accurati delle loro mani e dei loro occhi. Quello che emerge sono prodotti unici e all’opposto di tutto quello che siamo abituati a consumare in modo usa e getta, dalla moda di H&M/Zara, passando alle scarpe da ginnastica fino agli orologi di plastica.

large_592990931

Le gallerie della West Wing, piene di luce,  con i pavimenti di legno solido, i soffitti alti e le finestre grandi, diventano stanze più simili a dimore borghesi che non spazi da museo,  come a suggerirci che le abitazioni e luoghi in cui viviamo –  non i musei – sono i luoghi a cui appartengono questi pezzi di artigianato.   large_5220849780

Artigianato che sembra essere diventato uno degli argomenti preferiti nelle conversazioni degli ambiziosi e di chi segue le mode. Un po’ quello che è stato con il design qualche anno fa, con le frenesie per la sedia Kartell o lo spremiagrumi di Philippe Stark. Scomode le prime, bello ma inutile il secondo. E se anche la School of Life di Alain De Bottom vi dedica un seminario – che ha subito fatto il tutto esaurito in poche ore – si può dire quindi che questa crescente attenzione alla tradizione stia diventando un fenomeno di massa di massa.

 

 

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/zoer/592990931/”>zoer</a&gt; via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a&gt; <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.0/”>cc</a&gt;

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/56450533@N05/5220849780/”>theoriginalsofaco</a&gt; via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a&gt; <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/”>cc</a&gt;

Advertisements